Grazia Carioscia

You are here Home  > Articoli casa >  Grazia Carioscia
Item image


 

Bidimensionalità e Stereoscopia

Nasco e vivo a Torino, nel dicembre 2007 conseguo la Laurea in Architettura.
Dopo la laurea, parallelamente all’attività come architetto ricerco per passione altre forme di espressione spesso sinergiche e complementari ad essa.
Questa indagine si traduce nella progettazione di oggetti per la casa, di arredi e nella realizzazione di quadri.
Studio presso ateliers di pittori torinesi, nel 2010 e 2011 2012, frequento la scuola di ceramica presso l’associazione Aquarius.
Nel 2012 partecipo al concorso internazionale di idee per il design di un giocattolo ecologico e ­solare bandito dall’Università degli Studi Mediterranea e dal CNR aggiudicandomi il terzo premio.

Sempre dal 2012 la pittura si avvicina all’installazione con un principio ispiratore dominante che si individua nella scelta di comunicare il soggetto rappresentato attraverso un gioco di contrasti tra bidimensionalità e visione stereoscopica, tra luci e ombre con il contributo insostituibile del colore che ne suggerisce le possibili chiavi di lettura. La tela viene scomposta a livello spaziale, da essa sono proiettati all’esterno elementi scelti della composizione che invadono fisicamente lo spazio visivo dello spettatore su diverse profondità. Questi elementi sono segni con significati e significanti che a volte diventano punti luce o appendiabiti così da trasformare il quadro in un elemento di arredo multifunzionale.

Nel novembre 2012 la gallerista Elena Salamon vede i miei quadri e mi chiama per iniziare una collaborazione. Sono attualmente in contatto con alcuni artigiani piemontesi per la produzione di oggetti da me disegnati e sto studiando possibili interazioni tra pittura/installazione e mezzi tecnologici.

facebook  –  linkedin

 

GALLERIA

 

contattami!  

Comments are closed.